Come Riempire la Palla


Per riempire la palle sono innanzitutto necessari:

a) una pompa con irroratore tipo quelle da giardinaggio (noi ne abbiamo una della Gardena con serbatoio da 5L);
b) uno spillo (decisamente meglio due) per gonfiare palloni che si adatti alla pompa (quelli che abbiamo sono fatti apposta per l’irroratore);
c) g. 1800 di sale da cucina
d)  LT. 6 di acqua calda a 50-60 °C.
e) tanta pazienza o buona (e volenterosa) compagnia.

Sciogliere completamente il sale nell’acqua. Far raffreddare per un po’ la soluzione e riempire il serbatoio dell’irroratore.
Prima di riempire la palla, è necessario togliere il più possibile l’aria in essa contenuta. Fatto questo, bisogna liberare l’irroratore e l’ago dall’aria che inevitabilmente ci sarà e finalmente iniziare a riempire la palla. Una volta che la palla avrà preso la forma rotonda, ma prima che la gomma della palla cominci a tendersi è necessario utilizzare il secondo ago (o smontare il primo se ne abbiamo solo uno) per far uscire l’aria residua dalla palla. Per fare questo è necessario portare la valvola in alto e con l’ago cercare di “pescare” le bolle d’aria residue dentro la palla. E’ fondamentale in questa fase fare attenzione a non danneggiare la valvola.
Una volta rimossa l’aria, procedere nuovamente a eliminare l’aria dall’ago dell’irroratore e ricominciare l’operazione di gonfiaggio.
La palla è pronta quando raggiunge il peso di circa 3kg ed ha una circonferenza di 520mm-540mm per gli uomini e 500mm-520mm per le donne.
Il riempimento dovrebbe avvenire mantenendo la palla immersa in acqua fredda, al fine di preservare le caratteristiche elastiche della gomma.
Dopo avere riempito la palla sarà necessario, per rimuovere le imperfezioni superficiali e aumentarne il grip, rifinire la superficie, utilizzando carta vetrata di valore 600 o superiore, delicatamente, fino a che non sia più visibile un riflesso lucido in contro luce.
Far raffreddare per 12 ore prima di utilizzarla.

OSSERVAZIONI e CONSIGLI:

– dato che si lavora con acqua quasi satura di sale conviene svolgere l’operazione di gonfiaggio vera e propria all’aperto, possibilmente evitando piante e pavimenti nobili (il sale è micidiale).

– usare carta vetrata con un valore inferiore a 600 rischia di rendere inservibile la palla stessa

– per mantenere la palla in buone condizioni, è consigliabile conservarla in una rete e pulirla periodicamente con sapone.